NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia FC, contro l’Entella non si può sbagliare.

Venezia FC, contro l’Entella non si può sbagliare.

Turno infrasettimanale di Serie B ConTe.it e il Venezia FC ospita la Virtus Entella allo stadio “Penzo”, con fischio d’inizio alle 20.30. Appuntamento fondamentale per gli uomini di mister Inzaghi, che dopo il pareggio di Perugia hanno allungato a quattro la striscia di partite senza successo. Non il massimo per una squadra che punta ai playoff e che fino alla trasferta di Empoli era a stretto contatto con le prime della classe. Ora la classifica recita un settimo posto a pari merito con un’altra veneta, il Cittadella, e soltanto due lunghezze di vantaggio sul Foggia nono. Domani sera, dunque, dovranno assolutamente arrivare i tre punti, per chiudere questo periodo buio e riprendere la corsa verso il sogno promozione. L’occasione è di quelle da non sbagliare e l’avversario, almeno sulla carta, sembra essere inferiore rispetto ai lagunari, che dovranno comunque scendere in campo con la giusta concentrazione dal primo minuto per non rischiare di compromettere una gara così importante.

Di fronte, come anticipato in precedenza, ci sarà la Virtus Entella di Alfredo Aglietti, diciannovesima in classifica e quindi in piena lotta per non retrocedere. Che sarebbe stata una stagione difficile per i diavoli neri lo si sapeva, ma certo la squadra ha fin qui deluso le speranze dei propri tifosi. Come il Venezia FC, anche i biancoazzurri hanno racimolato appena due punti nelle ultime quattro uscite, vanificando le ottime prove contro Cremonese e Parma che avevano portato a due successi consecutivi.

Contro gli arancioneroverdi mancherà l’uomo più importante della squadra, l’ex Atalanta Giuseppe De Luca, squalificato. Al suo posto dovrebbe giocare l’albanese Azdren Llullaku, a formare il tandem offensivo assieme a La Mantia, capocannoniere della squadra con undici centri.

Venezia FC che invece ha la fortuna di avere l’intera rosa a disposizione. Contro il Perugia sono rientrati anche Andelkovic e Audero che saranno regolarmente in campo domani sera. Potrebbe esserci un accenno di turnover, con Del Grosso che si candida a una maglia da titolare al posto di Garofalo, pronto a rifiatare. Davanti dovrebbe rientrare Alex Geijo, tenuto a riposo nel match del “Curi”. Per il resto Inzaghi dovrebbe confermare il suo 3-5-2, con il trio difensivo confermatissimo dopo le recenti ottime prestazioni.

Servirà una partita convincente per ritrovare i tre punti, molto più di quanto successe all’andata, quando a la Virtus Entella riuscì a strappare uno 0 a 0 che certo non fece esultare i leoni. Si trattava di tutto un altro campionato, con un Venezia FC che stava ancora cercando di capire le proprie reali possibilità. Oggi, con la salvezza conquistata e in piena zona playoff, i lagunari non vogliono porsi limiti, per vedere dove questa fantastica stagione potrà portarli.


Di Marco Alessandri| In collaborazione con Positive Magazine


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t