NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia, con l’Empoli quanti ricordi! E quel gol di Maniero…

Venezia, con l’Empoli quanti ricordi! E quel gol di Maniero…

Sabato di Serie B, con il Venezia di Pippo Inzaghi che ospita al Penzo la capolista Empoli. Toscani reduci dalla sofferta vittoria di Chiavari contro l'Entella, con i padroni di casa capaci di rimontare il doppio svantaggio iniziale salvo poi arrendersi al gol di Pasqual, arrivato all'86' di una partita tirata fino all’ultimo.

L’Empoli dopo le prime 9 partite è primo a quota 17 punti, con cinque vittorie, due pareggi e due sconfitte, la prima delle quali arrivata per mano di un'altra veneta, quel Cittadella capace di imporsi per 1 a 0 al Castellani.

Miglior attacco del campionato (20 reti all'attivo), la squadra di mister Vivarini può contare sul capocannoniere del torneo, Francesco Caputo. Con 8 reti, l'attaccante pugliese guida la classifica dei bomber della Serie B, davanti a Pescarese, Pettinari e al coreano Han, in forza al Perugia.

Squadra costruita per fare subito il salto di categoria, l'Empoli ha fin qui, però, mostrato qualche lacuna dal punto di vista difensivo. Sono ben 14 i gol incassati: solo cinque squadre hanno fatto peggio.

Al contrario del Venezia FC di Inzaghi, seconda miglior difesa del campionato (appena 7 gol subiti) a fronte di un attacco che solo nelle ultime uscite è riuscito a sbloccarsi. Sono 11, infatti, i gol dei lagunari, otto dei quali arrivati nelle ultime tre gare contro Ternana, Carpi e Ascoli.

280DC605-1625-4D86-81A0-BC04EA26945A@domain.name.jpeg

Arancioneroverdi in ottima forma, con l'unica sconfitta di questa stagione arrivata quasi un mese fa: era il 23 settembre quando il Parma si impose per 1 a 0 proprio al Penzo. Un Venezia FC che, grazie a questo avvio convincente, si trova al quarto posto in classifica, a -3 dall'Empoli capolista e sabato sogna l’aggancio.

In totale, le due squadre si sono affrontate ventiquattro volte: sette le vittorie dei toscani, dodici quelle dei lagunari, con le restanti cinque gare che sono terminate in pareggio. L'ultimo precedente risale al 6 marzo 2005, con l'Empoli allora allenato da Somma, che si impose al Castellani sul Venezia di Glerean con il risultato di 5 a 2.

Per risalire a una vittoria degli Arancioneroverdi bisogna andare al girone d'andata dello stesso campionato, quando i veneti si imposero 1 a 0 al Penzo grazie al gol di Guidoni.

800D3413 676C 475D 91BB 8BABA00B8D60domain.name
Ma il ricordo più dolce per i tifosi veneziani è sicuramente legato alla stagione 1998-99, anno in cui la squadra allora allenata da Walter Novellino concluse all'undicesimo posto.
Lo scontro tra le due compagini, andato in scena al Penzo il 20 gennaio '99, si concluse con il risultato di 3 a 2 in favore dei padroni di casa. Empoli che chiuse in vantaggio la prima frazione, grazie alla doppietta su rigore dell'ex Arturo Di Napoli.
Nella ripresa, si scatenò la rimonta dei lagunari, prima con lo stacco di testa di Valtolina e poi con le due magie di Maniero. Il pareggio, senza dubbio, resta uno dei gesti più belli mai visti al Penzo: su una punizione tagliata dalla trequarti di Recoba, Maniero prese il tempo al suo marcatore e con una torsione colpì la sfera al volo di tacco, spedendola sotto l’incrocio.

La speranza dei tifosi veneziani è di poter rivivere quelle emozioni presto, magari partendo proprio dalla sfida contro l'Empoli di sabato pomeriggio, lì dove Recoba e Maniero scrissero un pezzo di storia di questo club.

1F979F3B 27A6 4F07 BC31 28F4D7E26EB1domain.name

di Marco Alessandri /In Collaborazione con Positive Magazine


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t