NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia FC, con il Frosinone per riprendere la corsa.

Venezia FC, con il Frosinone per riprendere la corsa.

Dopo il turno infrasettimanale, ecco che la Serie B torna in campo e, con essa, anche il Venezia FC. Lagunari attesi dal probante impegno casalingo contro il Frosinone, in quello che può essere considerato il big match del dodicesimo turno del campionato cadetto.
Dopo l'Empoli, quindi, al Penzo arriva un'altra delle favorite per la promozione, con il pubblico di casa pronto a rispondere presente, dopo l'ottimo risultato in termine di presenze nelle ultime partite casalinghe.

Curva


Ciociari che, martedì sera, hanno ritrovato i tre punti dopo oltre un mese. Era il 19 settembre, infatti, quando la squadra di mister Longo sconfiggeva l'Ascoli al Del Duca. Da lì, due sconfitte (contro Perugia e Novara) e tre pareggi (con Cremonese, Palermo e Salernitana), prima della vitttoria ottenuta al Benito Stirpe contro la Ternana, sconfitta 4 a 2.
Squadra costruita per tornare in Serie A, il Frosinone ha fin qui incontrato più di una difficoltà. Dopo un inizio confortante, condito da quattro vittorie e un pareggio nelle prime cinque gare, sono arrivati tre punti nelle successive cinque gare. Un bottino che ha inevitabilmente rallentato la corsa dei laziali, che ora, però, sembrano essere ripartiti. Una vittoria, quella contro la Ternana, che ha riportato entusiasmo in tutto l'ambiente, proprio prima del banco di prova costituito dagli arancioneroverdi e dal Penzo, campo su cui, fino ad adesso, solo il Parma ha raccolto i tre punti.
Longo punta tutto sul tridente formato da Ciano, Soddimo e Daniele Ciofani, con i tre attaccanti autori di ben otto gol sui diciassette totali. Da segnalare, poi, anche la vena realizzativa di Roberto Crivello, che di mestiere farebbe il difensore ma che non disdegna affatto la fase offensiva, come dimostrano le due reti messe a segno fin'ora.

Marsura


Venezia FC che, invece, dopo la bella vittoria di sabato scorso contro l'Empoli che lo ha spinto in vetta, ha subito dovuto fare i conti con un campionato in cui nulla è scontato. La sconfitta nel derby con il Cittadella, la seconda in stagione, ha fatto scivolare i lagunari dalla prima alla terza posizione, a quota diciassette punti, posizione condivisa con altre due neo promosse: Cremonese e Parma.
Arancioneroverdi che, dopo Bari ed Empoli, cercheranno di sgambettare un'altra grande del campionato. Per riuscirci, Inzaghi potrà contare ancora una volta su quella che, nonostante i due gol subiti a Cittadella, con sole nove reti subite rimane la miglior difesa del torneo, al pari del Palermo di mister Tedino.

Del Grosso


Prima dello stop del Tombolato, i ragazzi di Inzaghi stavano attraversando un ottimo momento di forma, con dieci punti conquistati sui dodici a disposizione nelle ultime 4 gare. Contro il Frosinone, gli Arancioneroverdi intendono riprendere la corsa, per dimostrare come la sconfitta di Cittadella sia stata solo uno sfortunato incidente di percorso e nulla di più.
Quello in programma sabato alle 15.00 sarà il primo incontro tra le due compagini.
Mai in passato, infatti, le due squadre si sono trovate di fronte, alternandosi nelle diverse divisioni. In reltà, è accaduto che lagunari e ciociari giocassero entrambe nella stessa stagione in Serie C, ma mai nello stesso girone. Un motivo in più per cui lo scontro del Penzo acquista interesse.

Stulac


di Marco Alessandri /In Collaborazione con Positive Magazine


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t