NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia FC, a Palermo per Provare ad Agganciare i Rosanero

Venezia FC, a Palermo per Provare ad Agganciare i Rosanero

Dopo la sconfitta di sabato scorso contro il Novara, in casa arancioneroverde la parola d’ordine è “rialzarsi”. Nel diciassettesimo turno di Sere B ConTe.it, i lagunari non si troveranno di fronte una squadra qualunque, ma quel Palermo che da molti addetti ai lavori è dato come la grande favorita per la promozione in Serie A. Rosanero che hanno mantenuto gran parte della rosa che l’anno scorso affrontò la massima serie, aggiungendo alcuni tasselli che ne hanno sicuramente alzato il livello. In primis, l’allenatore Bruno Tedino, artefice l’anno scorso di una grande stagione alla guida del Pordenone, con i ramarri che sono arrivati a un passo dalla finale playoff, eliminati ai calci di rigore dal Parma, poi promosso.

Palermo che ancora deve trovare un equilibrio, come dimostra l’alternanza tra buone prestazioni e stop inaspettati, l’ultimo arrivato al Barbera contro un’altra veneta, il Cittadella, capace di imporsi per 3 a 0 in Sicilia.

Rosanero che comunque, Cittadella a parte, stanno attraversando un buon momento di forma, con quattro vittorie nelle ultime sei partite. La classifica recita un secondo posto a 28 punti, tre in più del Venezia FC e uno in meno della capolista Bari, a cui i siciliani andranno a far visita la prossima settimana.

Come detto, il Palermo è probabilmente la squadra più attrezzata del campionato, come confermato in settimana dal difensore arancioneroverde Sinisa Andelkovic. Per lui, prima del suo approdo a Venezia, cinque stagioni nel capoluogo siciliano, con il vanto di aver conquistato anche una promozione. Della attuale rosa a disposizione di mister Tedino, Andelkovic ha individuato in Ilija Nestorovski il pericolo principale. L’attaccante macedone, nel suo primo anno di Serie A, è stato tra i pochi a salvarsi nelle file dei rosanero, siglando ben undici reti, che non sono comunque bastate a evitare la retrocessione della sua squadra. Quest’anno, invece, Nestorovski è già riuscito a iscrivere il proprio nome sul tabellino per dieci volte, risultando fin qui il miglior giocatore dei suoi.

Venezia FC che, invece, arriva dalla terza sconfitta stagionale, giunta per mano del Novara a causa di un primo tempo non affrontato con l’approccio giusto. La squadra di mister Inzaghi ha raccolto un punto nelle ultime due uscite, riuscendo comunque a restare a contatto con le prime della classe grazie a una serie di risultati favorevoli arrivati dagli altri campi. Al Barbera, sabato alle 18, gli arancioneroverdi dovranno arrivare concentrati, consapevoli che un passo falso potrebbe allontanarli ulteriormente dalla vetta della classifica.

Se il Palermo in casa ha sofferto maggiormente che in trasferta, con le sole quattro vittorie ottenute in otto partite, dall’altra parte il Venezia FC lontano dal Penzo ha ottenuto ottimi risultati, perdendo in una sola occasione, nel derby contro il Cittadella.

L’ultimo scontro tra le due compagini risale al 18 marzo 2004 e si giocò proprio al Renzo Barbera. A vincere, in quell’occasione, furono i padroni di casa che, grazie alla doppietta di Luca Toni, al gol di Emanuele Filippini e a quello di Gasbarroni, si imposero per 4 a 0 sui lagunari, allora allenati da Angelo Gregucci.

Il successo più recente arancioneroverde in terra sicula è del 2002, quando Brncic e Paolo Poggi firmarono il colpo lagunare, vendicando i propri tifosi.

Sabato sera sarà battaglia, una battaglia nella quale con una zampata i leoni proveranno ad agganciare il Palermo e ad avvicinarsi alla capolista.


di Marco Alessandri /In Collaborazione con Positive Magazine


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t