NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito web utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Venezia FC, Una Vittoria A Pescara Per Chiudere L’Anno In Bellezza.

Venezia FC, Una Vittoria A Pescara Per Chiudere L’Anno In Bellezza.

Natale è passato e per gli arancioneroverdi è già tempo di tornare a pensare al campionato, con la trasferta di Pescara che arriva in un momento delicato per la squadra di mister Inzaghi. Dopo il pareggio ottenuto in rimonta contro la Cremonese, infatti, il conto delle partite consecutive senza vittoria dei lagunari è salito a sei, con le prime della lista che hanno cominciato ad allungare in classifica.

Momento non esaltante neanche per il Pescara, che si trova quattro posizioni dietro al Venezia FC e che nelle ultime sei partite ha raccolto una vittoria, due pareggi e ben tre sconfitte. Insomma, non proprio quello che ci si aspettava a inizio anno, quando la squadra allenata da Zeman era data come una delle favorite per la promozione diretta.

Le cose, fin qui, sono andate diversamente, come testimonino le sette sconfitte stagionali. Colpa della tanta pressione, delle difficoltà nell’amalgamare una rosa così talentuosa e, soprattutto, della terza difesa più battuta del torneo. Un dato che ha dell’incredibile se si pensa che in rosa gli abruzzesi possono contare su difensori di esperienza come Cesare Bovo, Guglielmo Stendardo e l’ex Napoli e Inter Hugo Campagnaro.

A fronte di una difesa che, come detto, va ancora registrata, il reparto offensivo invece non fatica a segnare, come spesso accade alle squadre del tecnico boemo. Il capocannoniere della squadra è Stefano Pettinari, autore di ben 12 reti fino a questo punto, mentre Capone e Brugman seguono con cinque sigilli ciascuno.

Tornando al Venezia FC, invece, i ragazzi di mister Inzaghi vogliono chiudere l’anno ritrovando i tre punti che ormai mancano dal 12 novembre, quando si imposero sul Perugia grazie al sinistro di Agostino Garofalo. Da quel momento, la squadra ha raccolto cinque pareggi e una sconfitta, uscendo spesso dal campo con la sensazione di non aver conquistato quanto avrebbe meritato.

Il campionato dei lagunari, comunque, oggi non può che lasciare soddisfatti i propri tifosi, vista la posizione in piena zona playoff e le buone prestazioni. L’attacco sembra essersi sbloccato, con i tre gol segnati nelle ultime due partite che portano le firme di Zigoni (autore di una doppietta a Foggia) e Moreo, al terzo centro in questa Serie B ConTe.it.

Dopo il rientro di Garofalo della settimana scorsa, contro il Pescara dovrebbe esserci anche Modolo, assente dalla trasferta di Palermo. In dubbio ancora la presenza di capitan Domizzi, mentre il grande assente sicuro sarà Marcello Falzerano. La mezzala ex Bassano, espulso nel corso della partita contro la Cremonese, ha ricevuto una squalifica di due turni dal giudice sportivo e quindi non potrà fornire il proprio contributo a Pescara, prima, e a Salerno, poi.

Quella di giovedì sera, oltre che per la classifica, sarà una partita molto speciale anche per i fratelli Zampano, che si ritroveranno uno di fronte all’altro in campo. Tanta, sicuramente, la voglia di entrambi di fare bene in un’occasione così importante, con lo scambio della maglia che senza dubbio avverrà a fine partita.

Precedenti alla mano, il più recente scontro tra Pescara e Venezia FC risale alla stagione 2004/2005, l’ultima dei lagunari in Serie B ConTe.it. Come giovedì sera, anche in quell’occasione si giocò allo stadio “Adriatico” di Pescara e a vincere furono le difese, con lo 0 a 0 finale che accontentò entrambe le compagini.

Una partita, dunque, che porta con sé molti spunti interessanti e che potrebbe rappresentare una svolta nella stagione degli arancioneroverdi. Tornare a vincere è fondamentale per lasciarsi un periodo non troppo esaltante alle spalle e chiudere l’anno nel migliore dei modi, magari sperando in un passo falso delle prime per accorciare in classifica.


di Marco Alessandri /In Collaborazione con Positive Magazine


Premium Sponsor

hamaki ho
estra 
jeep
campello motors
alfa romeo
 

Partner

nike
associazionevenezianaalbergatorivenezia unica t